Motori elettrici IE3: normativa e rendimenti

Motori elettrici IE3: introduzione alla normativa

La normativa CE 640 /2009 che istituisce la nomenclatura dei motori elettrici IE3 è stata introdotta con l’obiettivo di diminuire le emissioni di CO2 e i consumi di energia elettrica industriale su scala europea. Il consumo dei motori elettrici, infatti, corrisponde approssimativamente a ¾ del consumo totale di energia. L’immediata sostituzione dei motori utilizzati in passato con i motori di nuova generazione  porterebbe idealmente ad un risparmio annuo di circa 130 miliardi di kWh.

motori elettrici ie3 Solamente in Europa le emissioni di CO2 diminuirebbero di circa 70 milioni di tonnellate all’anno.

La normativa CE 640/2009 relativa alla classe d’efficienza pertanto si applica a tutti i motori con le seguenti caratteristiche:

  • Asincroni;
  • motori Trifase;
  • potenza compresa tra 0,75 Kw e 355 kw;
  • motori a 2/4/6 poli;
  • destinati al mercato europeo.

Classi di efficienza: motori elettrici IE3, IE2 ed IE1

Tutte le classi IE (che corrispondono a motori elettrici IE3, IE2 ed IE1) sono regolamentate dalla normativa IEC 60034-30 2008 e sono basati sul sistema di prova 60034-2-1.

Le classi di efficienza secondo normativa sono:

Motori elettrici IE1 = rendimento standard

Motori elettrici IE2 = alta efficienza 

Motori elettrici IE3 = efficienza Premium 

Confronto di rendimento dei motori elettrici IE3, IE2 ed IE1

La tabella a seguire mostra il rendimento dei motori in forma percentuale e la potenza espressa relative alle tre classi di rendimento ed è basata sui dati forniti dal nostro mandante Neri Motori. Si evidenzia come la differenza di rendimento fra motori elettrici IE3, IE2 ed IE1 è sicuramente più importante sui motori con minor potenza (comunemente definiti come taglie più piccole).

motori-elettrici-IE3

Tempistiche di recepimento della normativa

La normativa che introduce gli obblighi di utilizzo dei motori elettrici IE3 è entrata in vigore gradualmente: a partire dal 16 giugno 2011 tutti i motori devono essere in classe IE2; dal 01 gennaio 2015 tutti i motori da 7,5 Kw fino a 355 Kw devono essere in classe IE3.

Infine, dal 01 gennaio 2017 tutti i motori da 0,75 kw a 355 kw devono essere motori elettrici IE3, ad esclusione di alcuni specifici casi.

Quando i motori sono esclusi dalla norma?

I casi che esulano dall’obbligo di utilizzo di motori elettrici IE3 sono:

  1. Tutti i motori con destinazione extra UE possono essere IE1.
  2. Gli Atex non hanno l’obbligo di essere motori elettrici IE3 ma possono essere IE1.
  3. Tutti i motori Autofrenanti possono essere IE1.
  4. I motori con fattore di servizio S3 possono essere IE1. Per fattore di servizio S3 si intendono i motori con servizio intermittente: un motore che lavora 3 minuti su 10 ha un fattore di servizio S3.
  5. I motori che lavorano immersi in un liquido possono essere IE1.
  6. Tutti i motori che lavoro in un ambiente dove la temperatura è superiore a 60 gradi sono esclusi dalla normativa e possono essere IE1.
  7. I motori il cui rendimento non si possa misurare, indipendentemente dall’applicazione, sono esclusi dalla normativa quindi non hanno l’obbligo di essere motori elettrici IE3.
  8. I motori che sono controllati da un inverter, invece, possono avere un efficienza IE2.
Gianfranco Barroccu

Gianfranco Barroccu

Responsabile commerciale
Mobile 3421443032
gianfranco@ndr.it
Gianfranco Barroccu

Latest posts by Gianfranco Barroccu (see all)

Please follow and like us: