Contrastare le vibrazioni dei trituratori con il motore giusto

Trituratore-motori elettrici

Indipendentemente dal fatto che il tuo trituratore abbia uno, due, tre o quattro alberi, il problema delle vibrazioni riguarda il motore. E’ importante trovare il motore giusto.

Nei  trituratori mono albero con una trasmissione a cinghia si aggiunge anche il carico radiale , la spinta cioè che esercita la cinghia sull’albero e di conseguenza sui cuscinetti.

Per cui abbiamo due aspetti che possono intaccare la durata nel tempo del tuo motore:

– Vibrazioni

ed eventualmente

–  Carichi radiali

Cosa può succedere se il tuo motore non è adatto  alla tua applicazione?

Le vibrazioni posso portare la flangia o lo scudo del motore  addirittura a  creparsi! I carichi radiali vanno ad intaccare i cuscinetti del motore e questo provoca il blocco macchina. Per

questo motivo è importante contrastare le vibrazioni.

Nel settore dei trituratori è fondamentale che i motori utilizzati, viste le grandezze, durino per un periodo di tempo ragionevole. Trattandosi di macchinati molto impegnativi, sarebbe

assolutamente sconveniente, sia  dal punto di vista logistico che economico,  spedire una macchina con montato il motore sbagliato!I danni sarebbero enormi

Una volta individuato il problema le soluzioni ci sono e non incidono in maniera sostanziale sul prezzo

In caso di vibrazioni alcune accortezze da offrire sono:

  • Innanzitutto bisogna avere la certezza di avere motori con una carcassa fusa in maniera impeccabile   Trituratori - Motori elettrici
  • In secondo luogo è necessario che il centraggio dei fori sia perfetto
  • Infine, e’  necessario controllare i tiraggi delle viti tra la flangia e la carcassa del motore elettrico

Di fronte a carichi radiali, invece, bisogna sicuramente andare a lavorare sui cuscinetti.

Se sei interessato ad approfondire queste tematiche non esitare a contattarmi!

 

Gianfranco Barroccu

Gianfranco Barroccu

Responsabile commerciale
Mobile 3421443032
gianfranco@ndr.it
Gianfranco Barroccu

Latest posts by Gianfranco Barroccu (see all)

Please follow and like us: